Commenti

commenti su viaggionelsilenzio

post: La morale degli altri

Che sia prassi comune, per le gerarchie ecclesiastiche, predicar bene e razzolar male, è un fatto assodato . E non c'è bisogno neanche di andare oltre oceano per trovare fulgidi esempi di modi di agire e di "pastorali" che con il Vangelo non hanno assolutamente nulla a che spartire , anzi. Basta lasciarsi Roma alle spalle e scendere un poco lungo la costa tirrenica, deviando verso l'entroterra fino ad arrivare alla diocesi di Aversa. Una diocesi che comprende anche cittadine "difficili" come Caivano e Casal di Principe, territorio di camorra. Una diocesi che vide morire ammazzato don Peppino Diana , per il suo impegno sociale e religioso contro la camorra. Lo ammazzarono una domenica mattina, il 19 marzo del 1994, mentre si preparava, nella sacrestia della sua parrocchia, a ... continua



commenti





# 2    commento di   marco protti - utente certificato  lasciato il 8/5/2008 alle 9:18

scopo della chiesa è rafforzare il proprio potere attraverso una sempre più efficacie penetrazione negli strati sociali di ogni livello storicamente tale efficacia sta venendo meno e credo proprio per gli esempi che abbiamo tutti sotto gli occhi: ricchi e grassi prelati che leggono parabole dal vangelo in cui è premiato il comportamento a loro sconosciuto: dare invece di prendere la chiesa sa perfettamente inoltre che per un buon indottrinamento occorre partire presto, ecco che la concentrazione della chiesa si è spostata sulle scuole, sugli oratori e altri luoghi del divino delirio; attenzione che non ha per scopo l'educazione ma il semplice e puro controllo in questo sistema il bambino, il ragazzino, è un oggetto, l'oggetto del controllo, la distanza tra questa visione e la posizione di oggetto di desiderio, di possesso, è temo brevissima così la pedofilia lericale non è un incidente, al contrario è la derivazione di una visione malata giusto condannare la pedofilia clericale, giusto stigmatizzare il comportamento omertoso della chiesa cattolica, giusto perseguire i sacerdoti che hanno commesso abusi ma non dimentichiamoci che esiste un pensiero proprio della chiesa cattolica che è fondato sull'abuso, un pensiero che travalica il bambino, che invece copre un orizzonte molto più vasto l'abuso sessuale è solo una corda sottesa ad un arco e l'arco, sappiamo, ha lunghezza maggiore della sua corda; guardiamo perciò al caso singolo come parte di un elemento malato molto più grande con stima


Ritengo doveroso, che i fatti vengano a galla anche quando a commetterli siano esponenti del mondo cattolico; anzi oserei dire che da cristiano la responsabilità di certi avvenimenti mi richiama maggiormente ad una rigoroso richiamo di coscienza, che ritengo fondamentale di fronte alla grandezza del messagio evangelico. Tuttavia credo che sia il momento di sfatare il mito della chiesa perfetta, anche perché nemmeno Gesù Cristo (sempre lo stesso che ha accolto l'adultera) l'ha scelta in quanto tale. il vangelo al contrario richiama continuamente a uomini e donne peccatori, compreso i discepoli o gli apostoli, che con il ragionamento attuale non avrebbero ragione di chiamarsi tali.


# 4    commento di   marco protti - utente certificato  lasciato il 13/5/2008 alle 10:39

il papa si permette di commentare la validità di una legge del nostro paese intraprendendo una battaglia (ancora) contro i diritti della donna contro il pensiero laico; il papa si sente in qualche modo in diritto di rivolgersi non ai fedeli della chiesa cattolica ma ai cittadini di uno stato in questo modo ancora una volta il papa e la chiesa cattolica dimostrano ciò che realmente sono: uno scoglio per il nostro paese contro il quale ci siamo scontrati troppe volte, troppe volte, troppe volte


Leggo oggi che monsignor Maggiolini è indagato per favoreggiamento (ha protetto un sacerdote indagato per abusi)... E questi sono gli stessi che poi vengono a dire a me che non devo divorziare, che l'aborto è un crimine a priori, e che i gay non possono sposarsi? Sono credente, ma quando vedo certi "apostoli" del Signore la pelle mi si accappona. Nessuno sarà perfetto, e ok, ma fra il non essere perfetto e l'essere smaccatamente ipocrita c'è un abisso mi pare...


Il cittadino italiano ad oggi non soffre, anzi non percepisce, il deficit democratico di cui è vittima., è abituato alla più grande e importante privazione: la ragione. L’italiano medio vive incoscientemente la prigionia del dogma, avendo sottovalutato nel corso degli anni l’importanza primaria del controllo dell’io. Siamo di fronte ad un mutamento invisibile degli istinti, delle percezioni, della funzione basilare dell’individuo: l’esercizio logico. Il condizionamento esercitato dall’Impero del Male nel corso dei secoli è stato impercettibile ai più, ma ha determinato uno sconvolgimento psichico che si manifesta in tutte le attività materiali degli individui, generando corruzione e malcostume. La roccaforte del potere dell'Impero, costruita sapientemente relegando la ragione a semplice attività limitata alla sopravvivenza fisica, crollerebbe in un istante nel momento in cui venisse meno il fine del furto delle coscienze: non far pensare gli uomini, o meglio farli pensare mediatamente.
www.parteattiva.ilcannocchiale.it


# 7    commento di   xiaoyu123 - utente certificato  lasciato il 29/11/2010 alle 7:50

Most people say that wearing a Chopard is quite irritating, but this statement does not apply to others. It is very convenient to know the time when one is wearing a Chopard Watches . Finally, a person's social status may be established by just looking at one's Replica Chopard . Other persons use this Replica Chopard Watches stated just to show off, but that is his choice. ?????!!!!!!!


Ricordiamoci che nella misura in cui giudichiamo saremo giudicati. Questo accanimento contro la Chiesa è solo zampino di Satana e tanti preferiscono seguire il male anzicchè il bene. Cari giovani invece di schierarvi contro la Chiesa, che è indiscutibilmente Sposa di Cristo,santa e peccatrice, impegnatevi a PREGARE incessantemente per la Chiesa, e non vi permettete la superbia di giudicare i ministri di Dio, perchè se Gesù ogni giorno non disdegna di scendere nelle loro mani, ed attraverso di loro ci dona il suo perdono, chi siamo noi per giudicare e condannare?





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti