Commenti

commenti su viaggionelsilenzio

post: Annozero: la genuflessione

Nel corso della puntata di Annozero di ieri ho avuto modo di capire come la televisione possa agire per mettere una pietra tombale sul clamore sollevato intorno ad un problema così grave come quello degli abusi sessuali sui bambini commessi dai sacerdoti. Come possano essere utilizzati certi strumenti per dare l’idea di aver profondamente trattato un problema, affrontandone invece solo aspetti marginali. Innanzitutto partendo dalla scelta degli ospiti. Non me ne voglia, ma come Santoro sa bene io ho declinato la possibilità di essere lì, fra il pubblico in tribuna, a fare la bella statuina per un intervento di tre minuti: per prima cosa non ho l’età, come in quella vecchia canzone, come seconda cosa, ben più importante, non ho il desiderio di avallare, con la mia presenza, le ... continua



commenti



E' più grave il fatto che in Italia il fenomeno sia difficile da trattare senza doversi scontrare con mille muri di gomma, o il fatto che giornalisti prezzolati e strapagati, che si appropriano immeritatamente del vessillo della libertà e della professionalità dell'informazione continuino a trattare certi argomenti in un modo così vergognoso fornendo una comodissima sponda a quelli che temono che si possa continuare a fare una vera libera informazione? Diano il microfono a chi questa informazione la fa per davvero, piuttosto che a chi lo pretende assurgendosi a grande professionista della libera informazione. Vergogna.


Seguo il suo blog da un paio di anni e ieri sera, dato l'argomento, speravo proprio di trovarla in trasmissione. Non in platea, ma a fare da contraltare all'avvocato difensore del vaticano, tale Antonio Socci, e a quel monsignore ridanciano, insopportabile nella sua tracotanza. Francamente mi sarei aspettato qualcosa di più da una trasmissione che aspira ad essere "faro" della libertà. Se al posto di Santoro ci fosse stato Vespa, non sarebbe cambiato granché. Pare che in questo paese non si possa discutere seriamente di questi argomenti, non si sa mai a chi non bisogna pestare i piedi... Meno male che in circolazione ci sono ancora persone della sua onestà e della sua competenza che squarciano il velo e ci tengono informati. Grazie.


Brava! Cordialità e stima, v.


Anch'io sono rimasta delusa, soprattutto perchè ho sempre stimato sia Santoro che Travaglio. Dato che l'argomento era quello dell'omertà nella chiesa cattolica per i casi di pedofilia, mi sarei aspettata almeno un accenno al ddl intercettazioni, dove si prevede che il pubblico ministero sia tenuto ad avvertire il Vaticano prima di poter intercettare un uomo di Chiesa. Purtroppo la trasmissione dell'altra sera si è dispersa in ciance puerili su la "vera" essenza del cristianesimo e in citazioni evangeliche trite e ritrite (Socci l'ha spuntata alla grande e Vendola gli ha dato un grosso aiuto!) e si è persa di vista la vera tematica.


Sono d'accordo in tutto quello che hai scritto tanto da condividerlo sul mio profilo di fb, purtroppo è una triste constatazione , la maggior parte degli italiani pensa solo al suo benessere personale, senza trovarlo mai , perché non capiscono che il vero benessere arriva solo quando si fa il proprio dovere sociale , come fai tu Vania .Un saluto pieno di ammirazione .Carmelo Capone.


Sono abbastanza d'accordo su tutto tranne per la questione dell'8xmille. Bisogna documentarsi prima di sparare a zero: http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_per_mille#Chiesa_cattolica il 20% vanno per operazioni umanitarie la maggior parte dell'8xmille va agli stipendi dei preti che hanno uno stipendio di 800€ al mese, neanche un operaio di primo livello.




non utiliza questo potere per essere piu forte..piu firme su questo terribile "fatto" (per chiamare di un modo ..perche non mi esci una parola giusta ) su preti pedofili. Magari qualcuno mi capisci questo che voglio dire.. pero si no se me capisci lo vorrei dire lo stesso ..perche ho tanto dolore ..tanta rabbia ..che devo scrivire e pure gridare a tutti mia impotenza. Il fatto che sia un Prete una Suora..un dottore...un maestro ..un padre .una madre...un fratello ...o pure un amico ..fa che il crimine sia allora piu grave ..ancora. di quello che fa un uomo comune. vorrei dire.. il crimine..é uguale...pero no e lo stesso. perche un bimbo nel fondo del cuore ..sá che un sconosciuto le puoi fare del male... e piu meno che puo scappare magari a questo male. o almeno tutti possiamo dire a questo bimbo..."occhio con chi vai..non parlare con tutto il mondo ..non accettare nulla di un sconosciuto ..ecc ecc " ma quando chi ti ruba il cuore ..l'anima e la vita...e uno ..o una dell quale questo bimbo ..ha fiducia ..come un prete ..o ha un potere de maestro o de polizia...o pure di dottore... ragazzi ..questo nemmeno satana lo puo perdonare veramente. perche il bimbo arriva a questa gente con fiducia e amore..con rispetto e senza nessun dubbio. QUESTO E LO CRIMINALE CHE FA CHE UN PRETE NON SIA LO STESSO CHE UN PEDOFILO COMUNE...SONO LO DUE INTRAMBI LA STESSA MERDA..PERO un prete ha nella sua mano la fiducia del bimbo...e doppio crimine ancora. e lo stesso sono tutti questi preti e pure il Vaticano..che sanno che sotto suo tetto stanno questa ..ufa .questi. e non fanno un cazz di niente. ho una rabbia terribile e vedere come Santoro ..che puo usare tutta sua fama e sua forza che alla fine se la da la gente..mica la chiesa o nessun governo..sino la gente le da questo potere. non puo fare un programa cosi parlando della pedofilia come si parlaci ..di ..non so ...di uno che ha rubato una mela. un orr
http://www.facebook.com/miticozero




Ti abbiamo capito bene Patricia ,e ci hai fatto comprendere qualcosa in più .Saluti affettuosi .


è uno schifo. punto. nel frattempo, nuovi regali alla chiesa... chi studia religione a scuola avrà dei crediti, chi non la fa, oltre a non poter usufruire di materie alternative a causa dei tagli, non avrà neanche quel voto x alzare la media. insomma, tutti genuflessi, secondo la sacra triade "dio, patria, famiglia" di triste memoria e che gli ipocriti sostenitori dei "valori tradizionali" ci propinano.




Sottoscrivo ogni parola sia di Teodoro che di GiuliaS83. Un abbraccio.


E' un vero schifo. Mi meravilgio di Santoro. Di Socci no, sappiamo bene chi è... Ancora una volta hanno vinto i baciapile bigotti. Socci & Co. non hanno speso tante parole per le vittime. Che preghino pure il loro dio che non capiti a qualche loro familiare un'esperienza del genere. Per Antonio: un prete prende 800 euro al mese. Forse di più. Però non paga nè affitto nè mutuo. Cosa rimane alla famiglia monoreddito di un operaio che guadagna 1000 euro al mese, dopo affitto (o mutuo) più spese varie? Se lo è chiesto?


Sei GRANDE!


ho visto il programma e devo dire che comunque e' meglio poco che niente. c'e' chi avrebbe voluto un programma di maggiore attacco nei confronti dei predi pedofili e nei confronti dei preti che proteggono i preti pedofili. anch'io lo avrei voluto, ma siamo in italia. e' piu' facile attaccare berlusconi e la sua cricca che non l'apparato ecclesiastico. in ogni caso non e' un programma televisivo a farmi cambiare idea. io penso che per poter cambiare le cose occorra fare una cosa sola: togliere ai preti il terreno da sotto i piedi,cioe' non sostenerli piu' econonicamente: ne con elemosine in chiesa, ne con l'8 per mille. forse, quando i grandi prelati non vedranno piu' le grandi entrate, qualcuno comincera' a fare un mea culpa


Secondo me Santoro era così preso dal suo monologo iniziale, di trattativa personale tra lui e la rai, che non ha curato come altre volte la puntata. Mi ha colpito, oltre alla mancanza di qualcuno che veramente rispondesse a Socci, il fatto che questa puntata, su questo argomento, sia arrivata per ultima, in chiusura, quando tutti erano presi dalla preoccupazione di Santoro che se ne va. Il tema della pedofilia clericale sarebbe stato ben più caldo qualche mese prima. Vorrei però spezzare anche una lancia a favore di Santoro: l'anno scorso o forse due anni fa, non ricordo bene, fu il primo, se non l'unico, a mandare in onda in Italia il documentario scandalo della BBC che fino ad allora avevamo potuto vedere solo su internet o current (sky).


@mauro: proprio qui, su questo blog, parli di sex crimes and Vatican. se non fosse stato per Vania Lucia Gaito, che fu colei che sottotitolò in italiano il documentario della BBC, creando uno scoop mai visto, il video più visto della storia di google italia, 5.000.000 di visualizzazioni online, Santoro non lo avrebbe MAI trasmesso. La BBC aveva provato invano per mesi a venderlo alla RAI e Santoro non lo aveva voluto acquistare. Solo dopo che Vania ne fece uno scoop, di cui parlarono tutti i giornali, perfino i marocchini lo vendevano taroccato, allosa Santoro si convinse a cavalcare l'onda e lo acquistò. Senza nemmeno avere il buon gusto di citare non dico il nome di Vania, ma almeno del Blog che lo aveva diffuso online. Santoro ha altri meriti, ma in fatto di pedofilia clericale, le sue trasmissioni sono state un bluff. E' sempre arrivato dopo, dopo che altri avevano lavorato, creato il caso, approfondito lo stesso. Nessuna medaglia d'ORO per lui, quelle vanno a Vania.


# 19    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 12/7/2010 alle 18:57

Non sono d'accordo con le tesi dell'articolo. M. Santoro, in Rai, cammina sul filo del rasoio. E, proprio durante questa puntata, si è sfogato. Lei dice che ha fatto male; magari ha utilizato il servizio publlico per fini personali. Tutto quello che vuole però, per me, è stata la migliore trasmissione sul tema pedofilia. Io sono ateo; l'ultima volta che sono andato in chiesa, è stato in occasione della morte di mia zia. Sono d'accordo; la pedofilia, non solo fra i preti, è qualcosa di orribile e da combattere. Ognuno, che non sia un pedofilo, fa quelo che può. M.Santoro che, come O.Beha, sa cosa significa "stare in cucina", ha realizzato una bella trasmissione. Lei, che conosce benissimo l'argomento, ha sbagliato a rifiutare l'offerta dei tre minuti dal loggione. Questo a parer mio, naturalmente. La saluto; c5





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti